MyCNA       Lavora con noi

"Innovazione Sostantivo Femminile": contributi a fondo perduto per imprese in rosa

La Regione Lazio mette a disposizione 2 milioni di euro per sostenere la nascita e lo sviluppo di idee e progetti imprenditoriali innovativi da parte delle donne, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile.

Potranno partecipare al bando le libere professioniste e le imprese già costituite o da costituire il cui titolare sia una donna. Nel caso di vittoria del bando, le start up dovranno essere avviate entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento.

Il contributo, garantito a fondo perduto a valere sui fondi del Por-Fesr 2014-2020, sarà pari al 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 30mila euro per ogni progetto, che dovrà essere realizzato entro i confini regionali.

Saranno finanziabili i progetti che includano la realizzazione di nuovi prodotti o servizi tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie e che siano coerenti con le aree di specializzazione della Smart Specialization Strategy (S3) regionale (ossia scienze della vita e benessere, energia e ambiente, agroalimentare, mobilità sostenibile, fabbricazione digitale, domotica ed edilizia sostenibile, Beni culturali e tecnologie della cultura, Industrie creative digitali, aerospazio, sicurezza e protezione).

Le domande dovranno essere presentate tramite il sistema Gecoweb a partire dalle ore 9 del 24 aprile 2017 e fino alle 17 del 31 ottobre 2017 (salvo esaurimento del plafond).

VERIFICA I TUOI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE IN CNA

Leggi anche:

Desideri avviare un'attività? Scopri Impresa Facile Cna

Start up: finanziamenti a tasso zero per gli under 35

Compila il modulo

Sarai ricontattato per info su Innovazione Sostantivo Femminile